Roma, sequestro milionario al clan rom: tra i beni confiscati anche un cavallo da corsa

Sequestrato il patrimonio milionario di sei membri del clan rom dei Casamonica. Tra i beni confiscati appartamenti, ristoranti, autosaloni e un purosangue di razza inglese. Per il fisco erano nullatenenti

Automobili, appartamenti, società, ristoranti e una dispendiosa passione per i cavalli da corsa.

Conducevano una vita da nababbi, ma al fisco dichiaravano redditi modesti. Così è scattata la confisca del patrimonio milionario appartenente a sei esponenti del clan rom dei Casamonica.

L’ordine di sequestro emesso dal tribunale di Roma su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia della Capitale, è arrivato dopo una dettagliata indagine condotta dagli uomini del G.I.C.O del Nucleo di Polizia Tributaria sui sei appartenenti alla nota famiglia rom. Gli agenti hanno evidenziato come Abramo Di Guglielmi, detto “Marcello Casamonica”, assieme ai figli Sabatino e Consiglio, ad Angelo detto “Robertino”, Giulia, alias “Pamela”, e Romolo Cerelli, possedevano direttamente o indirettamente, tramite “prestanome”, un ingente patrimonio mobiliare e immobiliare, pur non avendo ufficialmente mai svolto nessun tipo di attività lavorativa.

Ad impegnare i destinatari del provvedimento, a ben vedere, erano attività di ben altro tipo. Tutti vantano, infatti, significativi precedenti per i reati di associazione a delinquere, usura, estorsione, truffa e traffico di stupefacenti e armi. È stata proprio la “qualificata pericolosità sociale dei proposti”, unita alla “sproporzione tra la capacità reddituale e il tenore di vita”, a permettere agli inquirenti “di richiedere ai sensi del codice antimafia il sequestro finalizzato alla confisca dell’intero patrimonio direttamente o indirettamente riconducibili ai medesimi”.

Tra i beni oggetto del sequestro in corso ci sono quattro società e una ditta individuale che operano nel commercio di automobili, un ristorante, nove appartamenti, rapporti finanziari e persino un cavallo. La confisca dell’esemplare equino purosangue di razza inglese testimonia l’interesse dei membri della famiglia per le corse ippiche. Il “tesoro” dei Casamonica scoperto dalla Guardia di Finanza ammonta complessivamente a 2 milioni di euro. Ad eseguire i sequestri, nella mattinata di mercoledì, sono stati 50 finanzieri.

 

 

fonte…qui

loading...