Ius soli, la mossa del Pd: “In Aula dopo la manovra”

La legge sulla cittadinanza facile arriva in Senato. Il Pd: “Così evitiamo l’esercizio provvisorio”. La sinistra imbufalita: “La maggioranza getta la spugna”

Il Pd tenta il blitz sullo ius soli in chiusura di legislatura.

La legge, che regala la cittadinanza ai figli degli immigrati nati in Italia, sarà infatti esaminata dall’Aula del Senato dopo l’approvazione della legge di bilancio. A stabilirlo è stata la conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama scatenando accese polemiche.

Ottenuto il biotestamento, ora il Pd pensa allo ius soli. Al Nazareno sperano che il governo Gentiloni sia disposto a porre la fiducia. Ma il risultato non è affatto scontato. Così la capigruppo del Senato ha deciso di farlo slittare: la legge sarà esaminata dopo l’ok definitivo alla legge di Bilancio. “L’Italia non può rischiare l’esercizio provvisorio, è un rischio che non possiamo correre”, ha spiegato il presidente dei senatori piddì, Luigi Zanda. Al termine della riunione dei capigruppo di Palazzo Madama, la sinistra è andata su tutte le furie. Il Movimento 5 Stelle ha protestato per il mancato inserimento del tema dei vitalizi. Liberi e Uguali ha bollato la decisione dei dem come “una presa in giro” visto lo scioglimento delle Camere che si va profilando“Calendarizzare lo ius soli dopo la legge di bilancio significa avere definitivamente, da parte della maggioranza, buttato la spugna – ha fattop eco la capogruppo di Mdp al Senato, Cecilia Guerra – una decisione ipocrita”.

Nelle prossime sedute, che procedono le festività del Natale, l’Aula del Senato esaminerà la pdl per la protezione dei testimoni di Giustizia, la pdl sugli orfani da femminicidio, il ddl Lorenzin in tema di ricerca sui farmaci e professioni sanitarie, la pdl sul rinnovo dei mandati del Coni, la manovra, lo ius soli e, infine, la pdl jihad. Al momento l’ipotesi migliore, per quanto riguarda la manovra, è il via libera sabato. Ma molto dipenderà dai tempi della Camera. Non è, infatti, escluso il via libera nella giornata di domenica.

 

 

fonte…qui

loading...