Il drammatico incidente in A1. Morto un agente della polizia

Lo schianto sulla autostrada A1 a Piacenza Nord. Coinvolto un tir e una volante della polizia. Morto un agente, gravissimo il collega

L’auto accartocciata. Il motore distrutto. Il tettuccio dilaniato. Metà della volante completamente divelta, il cofano rivolto verso l’alto in una posizione innaturale.

Sono brandelli di ingranaggi quelli sparsi sulla strada, il portellone con la scritta “polizia” è distrutto e spezzato a metà. Lì vicino riverso sull’asfalto uno dei due agenti coinvolti nel drammatico incidente. Il sangue di un agente macchia la strada dell’A1 che collega Milano a Napoli all’altezza di Guardamiglio.

Il bollettino è drammatico: un poliziotto della stradale è morto e un collega è gravemente ferito dopo uno scontro tra la volante e un camion. L’incidente è avvenuto intorno alle 11.25 di questa mattina sull’autostrada Milano-Napoli in direzione Bologna. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco, la croce rossa, la croce azzurra e l’elisoccorso di Brescia. Ma non c’è stato niente da fare. Le immagini (guarda) mostrano i resti dello schianto che non ha lasciato scampo all’agente seduto sul sedile del passeggero.

Il tratto tra Lodi e Piacenza nord, in direzione Bologna, è stato temporaneamente chiuso alla circolazione. Due i chilometri di coda che si sono formati. La vittima G.B. è un assistente capo piacentino di 45 anni. L’agente, in servizio alla sezione di polizia autostradale di Piacenza Nord a Guardamiglio, è morto sul colpo. Padre di cinque figli, abitava a San Rocco al Porto. L’altro membro della pattuglia, un 52enne, è stato portato prima all’ospedale di Codogno e poi trasferito in elicottero a Cremona. Illeso invece l’autista del camion.

Non è ancora chiara la dinamica dell’incidente. Sul posto, insieme ai soccorsi, sono arrivate anche la dirigente provinciale della Polstrada, Patrizia Villano, e il pm Alessia Menegazzo. A lei spetteranno le indagini per capire cosa abbia provocato lo scontro tra la volante e il mezzo pesante.

Immediato il cordoglio di tutti i poliziotti. “È ancora un giorno di lutto per la Polizia di Stato – dice Domenico Pianese, Segretario Generale del Coisp, esprime così il cordoglio del Sindacato Indipendente di Polizia – un giorno di dolore e di rammarico per la perdita di un collega, un amico, un giovane uomo che, in nome del proprio dovere, ha sacrificato la sua stessa vita”. “Questo è il momento del dolore – continua Pianese – Ma alle famiglie e agli amici di questi due giovani colleghi vogliamo solo ribadire quanto vale, per tutti noi, l’onorato servizio svolto con coraggio e abnegazione dai loro cari, e quanto male faccia, anche a tutti noi, dover fare a meno del lor prezioso contributo“.

 

 

fonte…qui

loading...