Roma, evasione dai domiciliari: uccide due persone in 24 ore

Una coltellata al cuore, poi la fuga. Così un uomo evaso dai domiciliari ha ucciso una trans e un marocchino a Roma nell’arco di 24 ore a Roma

Una coltellata al cuore, poi la fuga. Così un uomo evaso dai domiciliari ha ucciso una trans e un marocchino a Roma nell’arco di 24 ore.

Il killer, arrestato nella notte, sarebbe l’autore dei due delitti che hanno sconvolto la Capitale. L’assassino in questo momento si trova in stato d’arresto per essersi allontanato dal domicilio coatto dopo avre rotto il braccialetto elettronico, ma come riporta il Corriere, per gli inquirenti sarebbe il killer che ha ucciso la trans e il nordafricano. Il primo omicidio si è consumato giovedì notte quando ha ucciso la trans romena Laurentiu Ursau nel parco delle Tre Fontane in zona Eur. Circa 24 ore dopo ha ucciso un marocchino che stava dormendo in un edifico occupato in zona Ponte Mammolo. L’uomo è stato barcollare nel cortile del palazzo con una vistosa ferita al petto. Subito sono stati chiamati i soccorsi, ma il marocchino è morto al San Camillo. In un primo momento si pensava ad un regolamento di conti per l’occupazione delle case. Poi pian piano è emerso il collegamento con l’omicidio della trans. Il movente potrebbe essere quello della gelosia. In questo momento gli investigatori stanno cercando di capire cosa abbia spinto il killer a dar sfogo a tutta la sua ferocia con un duplice omicidio in sole 24 ore.

 

fonte…qui

loading...