Fano, segnalazione della Capitaneria: “C’è uno squalo bianco”

Fano. Arriva una segnalazione di uno squalo bianco. Dei sub avrebbero avvistato l’animale molto vicino alla costa. Si raccomanda la massima attenzione.

Fano, Pesaro e Urbino. Oggi, 3 novembre 2017 è stato avvistato uno squalo bianco. I fratelli Gasparoli impegnati in una battuta di pesca subacquea a 350 metri dalla costa di Fano si sono ritrovati davanti un probabile squalo bianco. Non è ancora ufficiale, ma si richiede la massima attenzione. Il messaggio della Capitaneria di Porto che invita alla prudenza è arrivato all’indomani dell’avvistamento. Pare che si tratti di un pesce con le caratteristiche di un feroce predatore. Prima avvistato nelle acque riminesi, poi in quelle fanesi, il comandante Silvestro Girgenti ha invitato gli operatori nel settore di riportare eventuali avvistamenti durante le rispettive attività.

La scheda che bisogna compilare nel caso di avvistamento

La capitaneria di porto ha divulgato una scheda che chi dovesse avvistare nuovamente il pesce deve compilare. In seguito, bisognerebbe poi restituirla all’Ufficio Circondariale Marittimo. La sede è presente nei tre comandi di Pesaro, Fano e Marotta.

Il feroce predatore è sbucato dalle acque all’improvviso e dopo qualche giro intorno all’imbarcazione dei fratelli, si è allontanato senza problemi.

La lunghezza dello squalo ricopriva tutta la lunghezza della barca. Per questo motivo i sub hanno potuto indicare la lunghezza relativa dell’animale.

Manuele Gasparoli ha invitato tutti a prestare la massima attenzione. “All’attenzione di chi fa il bagno in mare di questo periodo” così il suo messaggio su Facebook. “Questa mattina intorno alle 10 io ed i miei fratelli ci siamo imbattuti in uno squalo di modeste dimensioni. Il fatto è successo antistante il ristorante Yankee“.

L’avvistamento dello squalo bianco

Il biologo marino Corrado Piccinetti ha rassicurato tutti quanti. “Non c’è nulla da stupirsi” ha esordito l’esperto. Lo squalo bianco, ha spiegato poi, è un animale che non si è estinto, per fortuna. Dunque, si sposta molto e in maniera veloce anche nel mar Adriatico. Non è, infatti, la prima volta che viene avvistato a Fano. Questa volta, forse, ha fatto più scalpore perché era più vicino alla costa.

Il capitano di fregata ha consigliato a tutti di evitare la balneazione e la pratica di attività ludico-sportive vicine al mare.

Inoltre, ha raccomandato agli abitanti di non allontanarsi dalla costa. Massima prudenza e attenzione. Anche se ancora non è arrivata la conferma ufficiale, del fatto che si tratti, effettivamente, di uno squalo bianco. Il capitano ha preferito, in ogni caso, iniziare a prendere precauzioni onde evitare l’incontro poco piacevole con l’animale marino.

 

fonte…qui

loading...