Crotone, arrestato richiedente asilo sostenitore dell’Isis: “Agli infedeli andrebbe tagliata la gola”

Un iracheno di 29 anni è stato arrestato dalle forze dell’ordine a Crotone, in uno Sprar (Centro Accoglienza Rifugiati e Richiedenti Asilo). Stando alle indagini, istigava gli ospiti della sede di assistenza a compiere atti violenti e a convertirsi all’Islam per abbracciare i dogmi dell’Isis. Il 29enne, si è appreso, aveva perfino esultato per l’attentato di Manchester.

Da una serie di telefonate con la sorella, intercettate dalla polizia, è emerso che l’uomo aveva deciso di rimanere in Italia “per redimere gli infedeli – affermava -. A queste persone dovrebbe essere tagliata la gola“.  Le indagini sono state svolte dalla Digos e coordinate da Nicola Gratteri, della DDA di Catanzaro. L’uomo dovrà rispondere alla accuse di associazione con finalità di terrorismo internazionale e istigazione a delinquere.

fonte…qui

loading...